Un pensiero per Diesel

Si chiamava Diesel. Era una femmina di Malinois, aveva sette anni ed era — suo malgrado — un cane poliziotto: perché ai cani di fare il poliziotto non importa niente. Diesel è morta stamattina nello scontro a fuoco di Saint-Denis, a Parigi, crivellata di colpi dai terroristi asserragliati nell’appartamento circondato dalle forze di polizia. Probabilmente sarebbe […]

Continue reading...

Parigi o le colpe dell’Occidente

Parigi — la Parigi che conosco, la Parigi che amo — Parigi non si è ancora ripresa dal terrore che l’ha devastata nelle ultime ore e io non ne posso già più di quelli che l’Europa, la civiltà, i valori dell’Occidente, la terza guerra mondiale eccetera. Come dicevo ieri con Giovanna Canzano, sembra che quasi nessuno abbia tratto un qualche […]

Continue reading...

Colonialismo italiano su Radio Cusano Campus

  Secondo voi quand’è che ho programmato il mini-restyling del blog? Proprio nei giorni in cui mi sono ritrovata a parlare di storia dell’Italia coloniale su Radio Cusano Campus, invitata dall’ottimo Fabio Camillacci, a partire da un mio articolo apparso sul n. 16 del mensile “Conoscere la storia”. Va da sé che non sono riuscita […]

Continue reading...

Corrida? Non più, grazie

  Era ora. Finalmente il Parlamento Europeo ha deciso di bloccare le sovvenzioni all’orrore della corrida. Meglio tardi che mai, ma insomma dati i tempi bisogna accontentarsi. E il 28 ottobre 2015 diventa una data storica. Naturalmente, mi aspetto che si levi alta la voce sdegnata di tutti quelli che se non si riempiono la bocca con […]

Continue reading...

L’enciclica “Laudato si’ “: perché non cambierà nulla

Sul sito Gallinae in fabula, una mia analisi (per sommi capi: ci vorrebbe un libro…) dell’ultima enciclica papale.

Continue reading...

La Santa Sede alla Biennale di Venezia: quando “estetica” non fa rima con “etica”

Pubblicato ieri sera al volo: https://www.facebook.com/notes/alessandra-colla/la-santa-sede-alla-biennale-di-venezia-quando-estetica-non-fa-rima-con-etica/440155012835644?pnref=story Ma per chi non avesse Facebook, ecco il testo.   Apprendo adesso che anche quest’anno la Santa Sede partecipa alla Biennale di Venezia con un Padiglione ispirato al Nuovo Testamento. Nella “Presentazione del progetto artistico” leggo testualmente:   Tre gli artisti, tutti giovani, di diversa provenienza, esperienza, visione etica ed estetica, […]

Continue reading...

Papa Francesco e l’enciclica “Laudato si'”: plus ça change, plus c’est la même chose

O santa, o beata, o sublime ingenuità. È appena uscita la nuova enciclica, e già leggo sui social cose come «che bello vedere col culo stretto (sic!) chi divora il pianeta in nome del “progresso”», «il papa scomunica le banche», «da oggi sarà più difficile per i grandi della Terra eludere le istanze ambientali» e via […]

Continue reading...

23 maggio 1915: l’Italia consegna all’Austria la dichiarazione di guerra

  Domenica 23 maggio l’ambasciatore Avarna di Gualtieri consegna ufficialmente (e suo malgrado) all’Austria nella persona del barone von Burian la dichiarazione di guerra; la conferma dell’avvenuta prassi diplomatica sarà comunicata dallo stesso Avarna a Sonnino in tarda serata. Nello stesso giorno il Regio Decreto n. 675/23.V.1915 istituisce la censura preventiva sulla stampa. Il Consiglio […]

Continue reading...

ENPA Torino e il raid degli intoccabili

Gli “ismi”, insegnava Franco Bonesi (mio compianto docente), hanno sempre una connotazione negativa: «prendete il sostantivo da cui derivano», diceva, «e vedrete che l’”ismo” corrispondente denota un peggioramento, una corruzione del concetto stesso». “Conformismo” non sfugge a questa regola: anzi, reca in sé una dis-qualità particolarmente mortifera — è vischioso. Uso questo aggettivo nel senso in cui […]

Continue reading...

20 maggio 1915: l’Italia (dicono i politici) è pronta alla guerra

«Giovedì 20 maggio l’Italia è spaccata in due: i neutralisti tentano ancora di far sentire la loro voce contraria all’impresa bellica che sta per avere inizio, ma gli interventisti premono in senso contrario. Salandra si presenta in Parlamento con un disegno di legge che prevede il conferimento al Governo di poteri straordinari  in caso di guerra: […]

Continue reading...

Ancora caccia al lupo?

  Disgustosa ipocrisia dell’homo insipiens, atroce parodia del sapiens di un tempo: torniamo a dare la caccia ai lupi per difendere le greggi. Difendere le greggi? Davvero? E da che cosa? Dal mattatoio? Perché è lì che finiranno, cosa credete? A meno che non siate veramente convinti che macellare orrendamente milioni di animali ogni anno sia più […]

Continue reading...

Ma non siamo il centro di tutto

  Dagli Stati Uniti arriva la bella notizia: i reati contro gli animali entreranno nel mirino dell’Fbi. Non in quanto tali, naturalmente: ma perché la violenza contro gli animali è prodromo ineludibile della violenza contro gli umani. Il collegamento fra i due tipi di violenza è antico: nel I secolo a.C. Ovidio ammoniva che «La crudeltà verso […]

Continue reading...

Indignazione, emozione e rabbia. Queste le reazioni a caldo e dopo cosa accadrà? Le analisi di intellettuali e studiosi sulle conseguenze politiche dell’attentato di Parigi | Gli italiani

Forse sono sconvolta, forse rassegnata. Ma purtroppo  quello che posso fare, è di sentire autorevoli esponenti del mondo della cultura e mondo politico, i loro pareri sui fatti di Parigi del 13 novembre 2015, e, insieme a loro, cerco di capire qualcosa di più, qualcosa che tutti hanno detto, chi in modo timido chi urlando, […]

Continue reading...