I troppi morti di Gaza

Agghiacciante:

Gaza non riesce più a seppellire i morti: i materiali per la sepoltura sono terminati e la chiusura dei valichi non permette di acquistarne dall’esterno.

I cadaveri rimangono insepolti: non ci sono tessuti per rivestire loro e le bare, né cemento. Ciò che rimaneva è stato adoperato per altre urgenze.

“Un disastro umanitario causato dalla chiusura dei valichi”, avverte il ministro del Waqf del governo di Gaza, Yousif Al-Mansi.

Il prezzo del cemento è lievitato da 20 NIS (1 shekel=0,24 dollari) a 100.

C’è carenza anche di pietre per le lapidi e i palestinesi sono costretti a usare coperture di lamiera, con tutti i problemi igienico-sanitari che si possono ben immaginare. Sono terminate anche i teli per i lenzuoli funebri.

(Fonte: Maan News)

————

(http://www.infopal.it/testidet.php?id=6538)

1 Comment on I troppi morti di Gaza

  1. Israele, stà divenendo lo Stato del Terrore per eccellenza… non a caso i concetti di “Terrorismo” e “difesa dal terrorismo”, son talmente analizzati, che è puro guadagno, Fiere che vendono armi, piani, istruttori… tutto sul terrore e dintorni! Israele è all’avanguardia dell’ideologia del Terrorismo! Che gli Dei possano accogliere le sofferenze e la lotta dei martiri palestinesi!

Leave a comment

Your email address will not be published.

*