Tribunale internazionale dei cittadini per il Libano: Israele colpevole di crimini di guerra

Chissà se qualcuno si ricorda che nel 2006 il Libano è entrato in guerra — cioè ci è stato trascinato. La controparte, do you remember?, era Israele.
Si era d’estate, e forse proprio quella congiuntura ha avuto buon gioco nello sfumare i contorni e la portata di uno dei conflitti più brutali e sanguinosi degli ultimi anni. È anche vero che né da destra né da sinistra si è udito non dico uno squillo di tromba (siamo mica a Maclodio, vivaddio!), ma almeno un biasimo veemente. Macché. Soltanto qualche imbarazzato colpo di tosse, a coprire poche mezze parole biascicate per non urtare troppo certe bramose e abramitiche suscettibilità.
A rievocare quegli eventi (dopo la memoria di gennaio e il ricordo di febbraio, anche la non dimenticanza di marzo ci sta bene) ci ha pensato il Tribunale internazionale dei cittadini per il Libano, con un’iniziativa che avrebbe meritato maggior diffusione; il relativo documento merita di essere letto. Tutto. Da cima a fondo.

Leave a comment

Your email address will not be published.

*