Il corpo delle donne e la società misogina

Un documentario forte, da guardare e da ascoltare, per riflettere con qualche amarezza non soltanto sulla misoginia di questa società, ma sull’heautentimoroumenìa delle donne di oggi.

P.S.: Neanche a farlo apposta, càpito qui, dove leggo testualmente «addio agli abiti fascianti e trasparenti con lingerie kantiana (da Eva Kant, non da Immanuel) a vista. Rossetti ammiccanti, smalti maliardi, mascara tumido al peccato». Cotanta prosa si deve a Giancarlo Lehner, che in virtù di tali tristissimi calembour e svarioni (il mascara tumido?!? Povero E.A. Mario…) svilisce la laurea in lettere di cui si fregia e ribadisce la persistenza di quell’immaginario maschile di cui si diceva prima, per l’appunto.

1 Comment on Il corpo delle donne e la società misogina

  1. Mancando da lungo tempo un metro di misura e una morale condivisa, popolare o aristocratica, succede che una considerazione vale l’altra, uno scandalo percepito vale uno scandalo occultato, la solitudine la compagnia, la felicità la malinconia, il sexy il non sexy. Le “nostre” donne sono inavvicinabili in ogni caso, indecifrabili in ogni caso, intimorenti in tutti i casi.
    Terra aliena.

Leave a comment

Your email address will not be published.

*