Turchia minaccia di richiamare inviato in Israele

(fonte: Reuters Italia)

mercoledì 13 gennaio 2010 20:27

di Zerin Elci

ANKARA (Reuters) – La Turchia oggi ha minacciato di richiamare il suo inviato in Israele dopo una polemica che ha reso ancora più freddi i già tesi rapporti tra lo Stato ebraico e la potenza regionale musulmana.

In serata, però, Israele ha annunciato di aver inviato una lettera formale di scuse ad Ankara, e il premier israeliano Benjamin Nethanyahu ha detto di sperare che “la questione sia stata risolta”

Le critiche dei leader turchi sulla politica israeliana nei confronti dei palestinesi e una produzione della tv turca che ritrae i diplomatici israeliani come dei criminali hanno spinto lunedì scorso il vice ministro degli Esteri israeliano Danny Ayalon a rimproverare in tv l’inviato turco.

La Turchia aveva chiesto scuse formali e non aveva considerato sufficiente una precedente nota diffusa da Ayalon in cui ammetteva che il suo comportamento era stato inappropriato, senza però parlare ufficialmente di “scuse”.

“Se il problema non verrà risolto entro stanotte l’ambasciatore verrà in Turchia per consultazioni”, ha detto ai giornalisti oggi il presidente turco Abdullah Gul. [continua qui]

Leave a comment

Your email address will not be published.

*