L'Italia dice "no" alla missione di inchiesta internazionale sul blitz israeliano. VERGOGNA!

Il Consiglio dei diritti dell’uomo dell’Onu ha adottato oggi a Ginevra una risoluzione che chiede una “missione di inchiesta internazionale” sul blitz delle forze israeliane contro la flottiglia di pacifisti diretta a Gaza. La risoluzione è stata approvata da 32 dei 47 membri del Consiglio dei diritti umani. Fra chi ha votato contro, gli Usa naturalmente e… l’Italia. [qui]

Non ho parole per commentare questa vergogna. Mi conforta soltanto il pensiero di essere in buona e numerosa compagnia.

P.S.: Rivoglio Andreotti, Craxi, Pertini e la loro politica estera.
P.P.S.: E, tutto sommato, per la Repubblica è un buon modo di festeggiare il compleanno.

5 Comments on L'Italia dice "no" alla missione di inchiesta internazionale sul blitz israeliano. VERGOGNA!

  1. Ciao Alessandra,
    perché avevi dubbi su come avrebbe votato il governo italiano? Ieri, su TG3 del pomeriggio mi è sembrato di cogliere che frattini abbia ringraziato israele per la liberazione degli attivisti italiani. Forse mi sono sbagliato, ma la cosa non mi stupirebbe.
    cercherò di approfondire.

    Buona giornata,

    Francesco

  2. …Ma forse l’Italia s’é opposta all’inchiesta internazionale perché stima che l’inchiesta non servirà a niente…:-)
    Chiedere l’inchiesta, visibilmente, é già un modo di non voler vedere la realtà.

  3. Che servi , mamma mia….

  4. il sanculotto | 2 giugno 2010 at 18:36 | Rispondi

    Cara Alessandra,
    è l’atto ultimo di un governo servo del sionismo.
    Da Frattini a Alessandro Ruben, passando per la Nierestain (si scrive così?) … il servilismo verso yenkee e sionisti è vergognoso! PALESTINA LIBERA E ARABA!

  5. Segnalo questo dal sito dell’attivista Vittorio Arrigoni:

    Oggi al Diane Rehm show, un popolare talk show di una radio statunitente, Michael Oren, ambasciatore israeliano negli USA ha dichiarato che la Mavi Marmara era “troppo grande per essere fermata con mezzi non violenti”. Queste sono state le sue precise parole.

    “”too large to stop with nonviolent means.” .

    Tutto ciò significa una sola cosa, che l’attacco alle navi della Freedom Flotilla, e l’uccisione di 9-20 civili, era PREMEDITATO.

    http://guerrillaradio.iobloggo.com/

Leave a comment

Your email address will not be published.

*