L'UE dice sì alla vivisezione: Lettera aperta ai parlamentari (3. – continua)

LETTERA APERTA

alle signore

Roberta ANGELILLI (PPE – PdL), Mara BIZZOTTO (EFD – Lega Nord), Lara COMI (PPE – PdL), Elisabetta GARDINI (PPE – PdL), Barbara MATERA (PPE – PdL), Erminia MAZZONI (PPE – PdL), Licia RONZULLI (PPE – PdL), Amalia SARTORI (PPE – PdL), Iva ZANICCHI (PPE – PdL)

e ai signori

Gabriele ALBERTINI (PPE – PdL), Magdi Cristiano ALLAM (PPE – Io Amo l’Italia), Antonello ANTINORO (PPE – UDC), Alfredo ANTONIOZZI (PPE – PdL), Pino ARLACCHI (ALDE/ADLE – IdV), Raffaele BALDASSARRE (PPE – PdL), Sergio BERLATO (PPE – PdL), Luigi BERLINGUER (S&D – PD), Vito BONSIGNORE (PPE – PdL), Mario BORGHEZIO (EFD – Lega Nord), Antonio CANCIAN (PPE – PdL), Carlo CASINI (PPE – UDC), Sergio Gaetano COFFERATI (S&D – PD), Giovanni COLLINO (PPE – PdL), Paolo DE CASTRO (S&D – PD), Luigi Ciriaco DE MITA (PPE – UDC), Herbert DORFMANN (PPE – SVP), Carlo FIDANZA (PPE – PdL), Lorenzo FONTANA (EFD – Lega Nord), Roberto GUALTIERI (S&D – PD), Salvatore IACOLINO (PPE – PdL), Vincenzo IOVINE (ALDE/ADLE – IdV), Giovanni LA VIA (PPE – PdL), Clemente MASTELLA (PPE – UDE), Mario MAURO (PPE – PdL), Claudio MORGANTI (EFD – Lega Nord), Alfredo PALLONE (PPE – PdL), Pier Antonio PANZERI (S&D – PD), Aldo PATRICIELLO (PPE – PdL), Mario PIRILLO (S&D – PD), Gianni PITTELLA (S&D – PD), Vittorio PRODI (S&D – PD), Fiorello PROVERA (EFD – Lega Nord), Oreste ROSSI (EFD – Lega Nord), Potito SALATTO (PPE – PdL), Matteo SALVINI (EFD – Lega Nord), David-Maria SASSOLI (S&D – PD), Giancarlo SCOTTÀ (EFD – Lega Nord), Marco SCURRIA (PPE – PdL), Sergio Paolo Francesco SILVESTRIS (PPE – PdL), Francesco Enrico SPERONI (EFD – Lega Nord), Salvatore TATARELLA (PPE – PdL),

che hanno detto “sì” alla vivisezione in sede di Parlamento europeo.

Onorevoli,
i Vostri nomi compaiono a suggello della normativa europea 86/609 in materia di ricerca ovvero di sperimentazione in vivo ovvero di vivisezione.
È plausibile, avendo Voi votato a favore, che abbiate letto e soprattutto compreso il senso della normativa; è plausibile, cioè, che siate d’accordo • sul fatto che il ricercatore non sia obbligato ad utilizzare i test sostitutivi, neppure laddove esistano;
• sul fatto che la ricerca non faccia nulla per facilitare l’approvazione di tali test;
• sul fatto che si dia il via libera alla creazione di animali transgenici;
• sul fatto che vi sia la possibilità di sperimentare più volte sul medesimo animale;
• sul fatto che vi sia una maggiore permissività nello sperimentare senza l’impiego di anestesia e/o antidolorifici;
• sul fatto che sarà possibile sperimentare su primati (vulgo scimmie, anche senza particolari motivazioni) e su cani e gatti randagi (quest’ultima finezza in Italia è vietata dalla Legge 281/91 sul randagismo);
• sul fatto che si possa sperimentare su animali vivi a scopi didattici…

L’elenco può continuare, ma limitiamoci a questo.

Dunque, se avete votato a favore di tutto questo, si deve concludere che o siete d’accordo consapevolmente con la decisione di infliggere sofferenza e morte ad altri esseri senzienti a fini meramente di lucro e non certo scientifici, com’è ormai ampiamente dimostrato da una vasta letteratura in merito; o siete d’accordo inconsapevolmente, perché la Vostra comprensione della normativa non tiene conto di almeno trent’anni di serrato dibattito pluridisciplinare che ha visto impegnati biologi, giuristi, sociologi, filosofi, medici e ricercatori, uniti dalla comune volontà di consegnare la sperimentazione in vivo ad un passato che non può e non deve più condizionare il nostro modo di vedere — non più di quanto la fisica newtoniana possa e debba condizionare la ricerca scientifica contemporanea, ormai segnata dalle scoperte della fisica quantistica.

Ne deriva che o provate indifferenza per le sofferenze degli altri senzienti, o non conoscete la materia del contendere: senza troppe perifrasi, e un po’ brutalmente, qualcun altro al posto mio vi definirebbe malvagi o ignoranti. In entrambi i casi, nessuno di Voi, signore e signori, fa una bella figura.

Ricordo, a Voi e a tutti coloro che la pensano come Voi, che non c’è alcun bisogno di amare gli animali per rispettarli, e per tutelarli con l’accortezza, la compassione e la giustizia che il nostro status di esseri raziocinanti c’impone. Considerarli alla stregua di oggetti per speculare sul loro dolore e sulla loro morte è ignobile e indegno di una persona umana: so che c’è chi Vi invita a vergognarVi. Non io, perché so pure che per vergognarsi occorre avere una coscienza…

Ma non temiate, Onorevoli, che qualcuno di Voi possa per questo perdere il mio voto: perché io non voto.
Non voto perché non voglio correre il rischio di essere rappresentata ufficialmente da persone incompetenti o superficiali.
Il Vostro pronunciarVi a favore della normativa 86/609 mi conferma nella giustezza della mia scelta: nessuno di Voi, che dimostrate nei fatti di non essere né sensibili né preparati su tematiche di tale rilevanza scientifica, etica e sociale, merita di rappresentarmi.

Con profonda disistima

Alessandra Colla

23 Comments on L'UE dice sì alla vivisezione: Lettera aperta ai parlamentari (3. – continua)

  1. per TUTTI
    _____________________________________

    Ancora grazie a tutte le persone che mi hanno dimostrato e mi dimostrano ogni giorno la loro stima e il loro apprezzamento per un percorso che sta diventando sempre meno personale e sempre più pubblico. Non ci fermiamo.

  2. Grazie Alessandra. Cercherò di diffondere questo blog a tutti quelli che posso, è straordinario quello che dici e in che modo lo dici, in poche parole hai materializzato i sentimenti, la rabbia, i pensieri, la delusione che ognuno di noi difronte a tale approvazione ha provato… Grazie

  3. signora colla buonasera alei,che dire in questi casi?! Sono elisa moglie e madre di due splendide creature di 10 e 7 anni, sono vegetariana e cerco per quanto possibile di non usare scarpe abito,cibi contaminati,e soprattutto tutta la mia famiglia non usa nessun tipo di farmaco,mai usati sui bambini conosciuti quando son diventata vegetariana a 18 anni,sono guarita dall’asma con i fiori di bach dopo anni di tende d’ossigeno corse in ospedale contisoni in vena,a ragione di non aver votato chi l’avrebbe detto che a chi tu riponi fiducia poi ti gira le spalle,l’unico partito che qui non vedo nell’elenco mi corregga qualcuno se sbaglio,è il partito radicale,eppure sempre sotto accusa per le loro usanze anticonformiste,anch’io non li ho mai votati,ma guradate il risultato.Cosa lasceremo ai nostri figli? lagerdi animali e di operai cinesi sottopagati,centrali nucleari,una pessima scuola statale (poi gli amici ci domandano perchè facciamo debiti per mandare i nostri alla steineriana) la robotica che ha annullato la mente dei bambini togliendole anche il bello della socializzazione, c’è altro?,si,! però lo faranno griffati e con stile perchè è questo che il mondo vuole che insegnamo ai nostri figli, annullare le loro menti per votarli a vita in modo da non aver neanche l’idea di opporsi a leggi di merda come queste,cari signori è brutto dirlo (per il cane in questione)ma prima o poi uno di voi forse un giorno scapperà il regalo di natale di vostro figlio e voi lo troverete in internet squartato urlante su qualche tavolo di acciaio magari per testare il rossetto di vostra moglie e vostro figlio vi guarderà negli occhi e PER LA PRIMA VOLTA CAPIRA’ CHE LAVORO FA IL SUO PAPA’ :L’AMMAZZA SOGNI DEI BAMBINI!! elisa mamma devota ai suoi figli a suo marito e ai suoi splendidi 3 randagi l’amore e gli amici migliori dei bambini e nostri,l’amore incondizionato per eccellenza!!!

  4. per BIKER
    —————————————————–
    Prima di tutto, grazie per la stima e l’apprezzamento :-)

    Quanto al voto, è chiaro che si tratta di una scelta personalissima e insindacabile: io ho votato, in gioventù, poi ci ho riflettuto sopra parecchio, e ho deciso che la cosa non faceva per me.
    Ma poiché agli dèi piacendo non siamo tutti uguali, ognuno ha il sacrosanto diritto di scegliere ciò che più gli si confà: e dunque se Lei ritiene di dover/voler votare, lo faccia in tutta serenità, e soprattutto senza sentire il bisogno di giustificare la Sua scelta.
    Grazie ancora e buona giornata

    a.c.

  5. Signora Colla, in questi anni il suo sito è diventato una piacevole abitudine.
    Anche un punto di riferimento.
    Vengo al punto. Lei non vota.
    A mio parere, votare per un partito che ci rappresenta parzialmente è pur sempre meglio…
    Mi sembra comunque più costruttivo.
    Saluti

  6. “Ma non temiate, Onorevoli, che qualcuno di Voi possa per questo perdere il mio voto: perché io non voto.
    Non voto perché non voglio correre il rischio di essere rappresentata ufficialmente da persone incompetenti o superficiali.
    Il Vostro pronunciarVi a favore della normativa 86/609 mi conferma nella giustezza della mia scelta: nessuno di Voi, che dimostrate nei fatti di non essere né sensibili né preparati su tematiche di tale rilevanza scientifica, etica e sociale, merita di rappresentarmi.

    Con profonda disistima”

    Questi campioni europei dell’ignoranza andrebbero mandati in miniera in Cina a scavare un po’ di carbone per guadagnarsi i 1000 euro al mese che ritengono sufficienti per il “sostentamento” dei loro elettori.

    Cara Alessandra, ho 50 anni e nella mia vita ho votato solo 2 volte !!!

    A costo di ripetermi ma :

    IL PARLAMENTO EUROPEO E’ L’APOTEOSI DELL’ IGNORANZA, DELL’INCOMPETENZA E LA SEDE DI LAVORO(?) DI UN AMMMASSO DI PARASSITI.

    Non è che si comincia con gli animali da vivisezione ( che termine orrendo) e poi si continui in futuro con gli esseri umani???

    Di nuovo cordialissimi saluti a te e ai lettori del blog

    Alex

  7. Carissima Alessandra, ho visto questa lettera su Comedonchisciotte.

    STRAORDINARIA! Scritta con uno stile e intelligenza che i nostri (?) parlamentari (?) nemmeno si sognano!

    Non potremmo usare qegli stramaledetti parassiti che si siedono a Bruxelles solo per la pecunia rubata giorno dopo giorno, come cavie per esperimenti?

    Il parlamento europeo è l’apoteosi dell’ignoranza e dell’incompetenza!!!!

    Cordialissimi saluti

    Alex

  8. Concordo su tutto, ma non sul non voto. Purtroppo bisogna scegliere anche il male minore per non sprofondare nel baratro. Forse un voto (coscienzioso) dopo l’altro, deve pur migliorare la situazione, altrimenti ci ritroviamo sempre i soliti rastrellatori di voto che danneggiano il futuro irrimediabilmente.

  9. davide d'amario | 15 settembre 2010 at 21:13 | Rispondi

    lettera da diffondere, e lo farò …
    la direttiva della UE è immonda, e i camerieri italiani e non son degli infami …
    hai ragione restare indifferenti è un crimine!

  10. GRAZIE A TUTTI!

  11. per MIRIAM
    ——————————————-
    Grazie, Miriam.
    E’ in corso l’organizzazione di manifestazioni a Roma e a Milano: se può interessarti ti segnalo i link.
    L’importante è non restare indifferenti.

  12. per MICHÈLE SCHARAPAN
    ————————————-
    Grazie a te, Michèle, per la tua partecipazione e il tuo impegno.
    Non siamo noi che dobbiamo vergognarci di essere francesi o italiani: sono quelli che hanno votato a sostegno di questa inciviltà a doversi vergognare, se ne sono capaci…
    Ancora grazie, e auguri

    Alessandra

  13. NO alla vivisezione ….fuori dall’europa subito

  14. Merci Alessandra per qusta lettera aperta.
    Sai devo dire che i vostri deputati oposti a questa direttiva sono tanto più coraggiosi che i nostri in Francia..che fino ad oggi sono rimasti zitti.
    Io sto scrivendo a loro per chiedere che al meno devano dire perchè hanno votato contro e chiudere la parole a i nostri gionalisti che dicono TUTTi che domani per gli animali sara il paradisio con questa Direttiva.
    Spesso ho vergogna di essere francese..e particolarmente in questio giorni.
    Io che amo tanto l’Italia sono felice di leggere quello che ho letto adesso su il tuo sito.

    Ciao,

    Michèle

  15. MIO DIO CHE POSSIAMO FARE… PER FERMARE TUTTO QUESTO…

  16. LA VIVISEZIONE è IL CRIMINE PIU’ NERO!!!!

  17. Mi sento male, male, troppo male, brava Alessandra, sono con te per qualsiasi cosa hai bisogno.

  18. Alessandra, questa lettera è da immortalare.

    Queste persone spero un giorno si accorgano del crimine che hanno commesso.Il loro Inchiostro e carta bianca sarà la causa di atrocità.
    Certi cani vengono chiamati bastardi………..CHI è IL VERO BASTARDO?

  19. PER ALESSANDRA CHE HA COMMENTATO

    “Non siete più in grado di gestire un mondo che sta cambiando. Le urla di dolore e di terrore sparse nel globo chiedono Giustizia. Il Vostro tempo è finito ormai e ne pagherete le conseguenze anche se ora non vi sembra che sia così!
    Torturare un animale non è diverso da torturare vostro figlio, vostro fratello. I più deboli vanno difesi e voi li trucidate ma non lo farete con la complicità del nostro silenzio che tanto cercate. Potrete minacciarci, denunciarci. Non abbiamo paura perché la Giustizia e il senso umano, nel più nobile del termine, sono dalla nostra parte.”

    Sto piangendo.
    Grazie per ciò che sei , Alessandra.

  20. Qui si sta parlando di Coscienza, di diritti universalmente riconosciuti o che dovrebbero essere tali. Non centra nulla la politica, no, non centra nulla. Qui e ora stiamo parlando di quel senso minimo di umanità che dovrebbe essere insito in ognuno di noi per potersi guardare allo specchio. Si stanno violando i diritti alla vita. Si parla tanto di aborto e si “rinfaccia” il fatto che una vita in nuce sia già una vita da rispettare. Un cane, un gatto, un animale qualsiasi non contiene forse già in sè la vita? Chi siete voi, chi sono gli esseri umani per decidere chi ha il diritto alla vita e chi non ce l’ha? L’Umanità si divide in due grandi gruppi: quelli come voi che pensano al proprio tornaconto, che chinano la testa al padrone in cambio di denaro e che ordinano olocausti e quelli come noi che sentiamo forte la spinta verso la Giustizia e l’Ugualianza. Fino ad oggi avete condotto voi il Mondo, voi i vostri padroni, le vostre lobby e il risultato si vede! Un mondo che si sta sbriciolando sotto i nostri piedi e sotto quelli dei vostri figli, dei vostri nipoti.
    Non siete più in grado di gestire un mondo che sta cambiando. Le urla di dolore e di terrore sparse nel globo chiedono Giustizia. Il Vostro tempo è finito ormai e ne pagherete le conseguenze anche se ora non vi sembra che sia così!
    Torturare un animale non è diverso da torturare vostro figlio, vostro fratello. I più deboli vanno difesi e voi li trucidate ma non lo farete con la complicità del nostro silenzio che tanto cercate. Potrete minacciarci, denunciarci. Non abbiamo paura perché la Giustizia e il senso umano, nel più nobile del termine, sono dalla nostra parte.
    Ho i miei dubbi che possiate comprendere queste parole, perché se non vi siete messi una mano sulla coscienza fino ad oggi, dubito che possiate farlo ora.
    Ma solo una cosa potete fare ora per correre ai ripari: Pentirvi!
    Se non volete rivedere queste direttive per Voi e per la Vostra coscienza, se ancora riuscite ad avvertirla, se ancora non è sepolta dalla vostra corruzione, ignoranza, egoismo e cinismo, fatelo per i vostri nipoti. Saranno loro ad ereditare un mondo pieno di odio e di dolore. Sarà il mondo che voi avrete lasciato loro. E saranno i figli dei vostri figli a maledirvi.

    Grazie

  21. Completamente d’accordo. Devo dire che sei stata perfetta.
    Quanta verità quando scrivi “so che c’è chi Vi invita a vergognarVi. Non io, perché so pure che per vergognarsi occorre avere una coscienza…”

  22. BRAVA…..

Rispondi a Pino Soprano Annulla risposta

Your email address will not be published.

*