Don Milani, Cacciari, don Verzè e parole in libertà

Che brutto scivolone quello di Massimo Cacciari al funerale di don Verzè! — quando ha citato don Lorenzo Milani: «se uno alla fine della vita ha le mani completamente pulite vuol dire che le ha tenute in tasca».

Mi è suonata male, quella frase, e non mi convinceva: per quel che so e che ho letto di don Milani, parole così mi sembravano proprio stonate.

Infatti quelle parole don Milani non le ha mai dette. Ha usato sì i termini “mani”, “pulite” e “tasca” — ma in tutt’altro ordine e contesto, e precisamente così: «che senso ha avere le mani pulite se si tengono in tasca?». E la sporcizia di cui si sono insozzate le mani di don Milani e dei suoi è la sporcizia di una società malata, da rimuovere a mani nude proprio come si fa quando si scava affannati sotto le macerie di un terremoto per tirar fuori quel che ancora è rimasto di sano, di bello, di buono — di vivo.

Cacciari, Cacciari… Uno come lui che sbaglia le citazioni e soprattutto sbaglia le presenze ai funerali non è un buon segno. Io, per me, tengo don Milani. Don Verzè lo lascio volentieri a chi se lo vuol pigliare.

7 Comments on Don Milani, Cacciari, don Verzè e parole in libertà

  1. ciao, sono molto interessata a don Milani, mi potreste indicare in quale libro vi è la citazione «che senso ha avere le mani pulite se si tengono in tasca?», mi piacerebbe leggerlo…grazie

    • Alessandra | 23 gennaio 2012 at 10:44 |

      Buongiorno a te.
      Questo è addirittura il titolo di un libro pubblicato da Chiarelettere l’anno scorso, sulla vicenda dell’accusa di apologia di reato rivolta a don Milani per aver sostenuto l’obiezione di coscienza. I fatti risalgono al 1965.
      Buona lettura :-)

  2. Non so, cara Alessandra, cosa conosca di Don Verze’. A me pare che fare debiti e megalomania conseguente, siano difetti e non crimini. Il medesimo ha contribuito al benessere di molte persone con un’ottima struttura sanitaria e ospedaliera. Altri grandi vecchi osannati dal popolo cialtrone hanno autorizzato i bombardamenti sulla Libia. E’ proprio il caso di demonizzare Don Verze’?

    • Alessandra | 13 gennaio 2012 at 09:21 |

      Abbastanza :-)
      Non mi curo del popolo cialtrone e delle sue scelte; e quel che penso io dei bombardamenti sulla Libia si trova scritto proprio su questo stesso blog.
      Non demonizzo, constato.

  3. Andrea Carancini | 9 gennaio 2012 at 16:56 | Rispondi

    Cacciari: colpito e affondato! :-)

  4. Tria Vincenzo | 7 gennaio 2012 at 23:20 | Rispondi

    Non soltanto da Cacciari ho sentito un commento del genere; non ricordo chi ma un altro personaggio pubblico ha detto in TV la stessa cosa.
    Scommettiamo che questo discorso del tubo diventerà una specie di parola d’ordine per coloro che hanno interessi più o meno loschi da nascondere?

  5. Assolutamente vero. Senbra che dica, se tu sei onesto vuol dire che non hai mai fatto niente in tutta la tua vita. Cacciari, che delusione…

Leave a comment

Your email address will not be published.

*