«Giocando con Hitler»: uno scritto esemplare

Dal blog Kelebek, un pezzo eccellente di Miguel Martinez. Va bene, siamo amici, ma giuro che non sto esagerando: anche perché la questione animale è una delle due o tre cose su cui Miguel e io nutriamo punti di vista differenti — non opposti né inconciliabili, ma semplicemente diversi. Il che è una garanzia di sincerità, solidità del rapporto e rispetto reciproco. Ma stavolta veramente Miguel si è superato, e lo ringrazio dal profondo del cuore.

2 Comments on «Giocando con Hitler»: uno scritto esemplare

  1. alba ciarleglio | 18 novembre 2012 at 09:54 | Rispondi

    http://it.wikipedia.org/wiki/Reductio_ad_Hitlerum
    Ciao Alessandra, qualche tempo fa parlando con mio figlio, (un inutile letterato) venne fuori questa argomentazione…

    • Alessandra | 21 novembre 2012 at 10:24 |

      Ciao, Alba :-)
      Tuo figlio, se è letterato, non è inutile! :-)))
      Sì, la reductio ad Hitlerum è un artificio retorico che gode di molta fortuna, ancora. Bisogna avere pazienza.

Leave a comment

Your email address will not be published.

*