Articles by Alessandra

Parcere victis

Le abbiamo viste tutti, quelle immagini sempre diverse e sempre uguali di un vinto e un vincitore che i media amano riversarci addosso per tema che qualche distratto non si accorga del Grande Evento: l’ex dittatore Saddam Hussein mostrato impietosamente alle telecamere senza neanche concedergli il beneficio di una ripulita…

Read More

12 novembre 2003. Morti annunciate

Il 26 gennaio 1887, a Dogali in Eritrea, nell’ambito dell’infelice avventura colonialista tentata dall’Italia savoiarda, cinquecento soldati italiani vennero massacrati dalle forze etiopiche irregolari di ras Alula. In patria la notizia destò enorme commozione, e quando, nel 1889, uscì Il Piacere di D’Annunzio in cui il protagonista Andrea Sperelli liquidava…

Read More

Sulle radici cristiane dell’Europa

A giudicare da quel che si sente in giro, sembrerebbe di essere ripiombati nell’atmosfera esaltante dell’ottavo secolo, subito prima dell’epoca carolingia, quando una santa smania evangelizzatrice divorava innumeri uomini di buona volontà e gettava le basi per un’Europa unita sotto un unico dio. Ci mancava giusto un personaggio folkloristico —…

Read More

3 ottobre 2003. Un santo dimenticato?

In genere non se lo ricorda nessuno, ma san Francesco d’Assisi è il patrono d’Italia. In Italia c’è il Vaticano. Francesco d’Assisi è stato fatto santo dal Vaticano, mica dall’Animal Liberation Front. E allora perché la Chiesa cattolica continua a dimenticare la grande lezione di empatia col creato (uso l’espressione…

Read More

25 settembre 2003. È morto Edward Said

È morto nella tarda serata di ieri, mercoledì 24, Edward W. Said, lo studioso palestinese docente alla Columbia University fattosi portavoce della causa palestinese negli Stati Uniti e nel mondo. Aveva 67 anni, e soffriva da tempo di una forma incurabile di leucemia per la quale era stato ricoverato in…

Read More

17 settembre 2003. … e non dite che non ve l'avevo detto

Oggi è il 17 settembre. Fra tanti anniversari che costellano questo settembre, ci giurerei che questo è sfuggito a molti. Però qualcuno se lo ricorderà che martedì 17 settembre 2002 «nel disinteresse pressoché generale della non-America, la Casa Bianca rendeva pubblico un documento intitolato “The National Security Strategy of the…

Read More

26 luglio 2003. Genocidio

È di ieri la notizia (ripresa da www.arabmonitor.info e soltanto in serata dalle reti nazionali) che un bambino palestinese di cinque anni, Mahmud Qabha, è stato ucciso a un posto di blocco israeliano, nel nord della Cisgiordania. Fonti ufficiali dicono che si sarebbe trattato di una tragica fatalità: «dalla mitragliatrice…

Read More

25 luglio 2003. Criminali di guerra

Una delle notizie più interessanti ma meno pubblicizzate di oggi è che la Corea del nord ha simbolicamente riconosciuto colpevoli come criminali di guerra il presidente americano George Bush e 10 suoi predecessori fino a Harry Truman, a due giorni dal cinquantesimo anniversario dell’armistizio che pose fine alla sanguinaria guerra…

Read More

24 luglio 2003. Non c'è limite al peggio?

«Non c’è limite al peggio» è una vecchia frase che ho sempre ritenuto un po’ retorica, ma dopo aver letto le notizie di oggi credo che dovrò rivedere il mio giudizio. Forse a qualcuno è sfuggito, ma in un’intervista alla Cnn riportata oggi da ”Repubblica” l’ex presidente degli Stati Uniti,…

Read More

23 luglio 2003. Senza vergogna

È ufficiale: i due figli di Saddam Hussein, Uday e Qusay, sono rimasti uccisi ieri sera in un conflitto a fuoco con le truppe d’occupazione americane nei pressi di Mosul, in Iraq. Scarni ed essenziali i commenti degli artefici di questa guerra, inutilissima fra le guerre inutili: Bush jr. si…

Read More