Capitalismo e anticapitalismo

Vengo da un’altra epoca. Un’epoca in cui si voleva ridisegnare il mondo, e le estreme — quelle serie, non quelle dei picchiatori inebetiti e indottrinati degli opposti schieramenti tanto graditi ai piani alti — le estreme, dicevo, non si fronteggiavano ma si confrontavano, e si spaccavano la testa a colpi…

Read More

«Il mondo capitalista è però sempre più indegno, sempre più osceno. È ancora più urgente pensare come possiamo rompere quella dinamica di distruzione che è il capitale. Questa rottura non si può fare a partire dallo Stato semplicemente perché lo Stato è una forma di organizzazione che, per la sua…

Read More