Senzienti non-umani

Grazie a Rita Ciatti, la famosa “Lettera” è stata recapitata in Vaticano. A questo punto, non resta che aspettare gli eventuali sviluppi e, per quanto mi riguarda, ringraziare, commentare e concludere. Ringraziare Naturalmente ringrazio tutte le persone che hanno firmato — e sono, oltre a me, 223 da tutta Italia;…

Read More

Il testo che segue si basa su parte di uno scritto più ampio destinato (sembrerebbe) alla pubblicazione — se così non fosse, lo riporterò per intero in questa sede. Ho tolto parecchio dal testo originale, e  ho aggiunto qualcosa, segnatamente il brano di Marti Kheel in chiusura. “Ecofemminismo”, in Italia,…

Read More

Ora che, per dirla aulicamente, la parabola terrena di Rita Levi Montalcini si è conclusa, espongo qualche considerazione in merito. Sono contenta che sia morta? No, direi di no. La morte è il destino di tutti i viventi, e mi pare stupido gioire di una necessità. Avrei preferito che intervenisse…

Read More

Gentile Signora Chiesa di Roma, era da tanto che volevo scriverLe: ma poiché altri e più degni di me l’hanno fatto, in tempi remoti e recenti, ho sempre lasciato perdere — un po’ per pigrizia e un po’ per scoramento. Ora però, Signora Chiesa, mi scusi, non riesco più a…

Read More

Un mese fa ho inviato il testo che segue come contributo per un blog — lo riporto qui tale e quale. La censura è sempre oscurantista? Nella quiete fittizia delle vacanze, seguo poco i media: preferisco contemplare i larghi giri di un falco che ogni giorno si abbassa a volteggiare…

Read More

Dal blog Asinus Novus, una mia riflessione su Olocausto e olocausto animale. Provo sempre un certo imbarazzo di fronte alla posizione dell’Olocausto come “discrimen epocale” — rubo l’espressione alla filosofa Caterina Resta: vengo da una generazione per la quale l’Olocausto, che non era neppure noto con questo nome (il termine…

Read More

C’era una volta Olimpia. C’era una volta lo spirito agonistico che faceva sospendere perfino le guerre al cospetto della sfida leale e simmetrica fra atleti animati soltanto dal desiderio di mostrare la propria valentìa. D’accordo, questa non è Olimpia. Non è nemmeno Sparta, dove la durezza d’animo serviva fini superiori….

Read More

La corrida piace ai filosofi? Una mia riflessione su Asinus Novus. Baciata dalla più-che-divina serendipità, mi sono imbattuta in uno scritto di Francis Wolff — filosofo (tutti maîtres-à-penser, eh?) e docente all’Ecole normale supérieure —, Philosophie de la corrida (Fayard, Paris 2007). All’epoca mi dev’essere sfuggito, e non ricordo di…

Read More