Archivi del Nord/2003

12 novembre 2003. Morti annunciate

Il 26 gennaio 1887, a Dogali in Eritrea, nell’ambito dell’infelice avventura colonialista tentata dall’Italia savoiarda, cinquecento soldati italiani vennero massacrati dalle forze etiopiche irregolari di ras Alula. In patria la notizia destò enorme commozione, e quando, nel 1889, uscì Il Piacere di D’Annunzio in cui il protagonista Andrea Sperelli liquidava…

Read More

3 ottobre 2003. Un santo dimenticato?

In genere non se lo ricorda nessuno, ma san Francesco d’Assisi è il patrono d’Italia. In Italia c’è il Vaticano. Francesco d’Assisi è stato fatto santo dal Vaticano, mica dall’Animal Liberation Front. E allora perché la Chiesa cattolica continua a dimenticare la grande lezione di empatia col creato (uso l’espressione…

Read More

25 settembre 2003. È morto Edward Said

È morto nella tarda serata di ieri, mercoledì 24, Edward W. Said, lo studioso palestinese docente alla Columbia University fattosi portavoce della causa palestinese negli Stati Uniti e nel mondo. Aveva 67 anni, e soffriva da tempo di una forma incurabile di leucemia per la quale era stato ricoverato in…

Read More

17 settembre 2003. … e non dite che non ve l'avevo detto

Oggi è il 17 settembre. Fra tanti anniversari che costellano questo settembre, ci giurerei che questo è sfuggito a molti. Però qualcuno se lo ricorderà che martedì 17 settembre 2002 «nel disinteresse pressoché generale della non-America, la Casa Bianca rendeva pubblico un documento intitolato “The National Security Strategy of the…

Read More

26 luglio 2003. Genocidio

È di ieri la notizia (ripresa da www.arabmonitor.info e soltanto in serata dalle reti nazionali) che un bambino palestinese di cinque anni, Mahmud Qabha, è stato ucciso a un posto di blocco israeliano, nel nord della Cisgiordania. Fonti ufficiali dicono che si sarebbe trattato di una tragica fatalità: «dalla mitragliatrice…

Read More

25 luglio 2003. Criminali di guerra

Una delle notizie più interessanti ma meno pubblicizzate di oggi è che la Corea del nord ha simbolicamente riconosciuto colpevoli come criminali di guerra il presidente americano George Bush e 10 suoi predecessori fino a Harry Truman, a due giorni dal cinquantesimo anniversario dell’armistizio che pose fine alla sanguinaria guerra…

Read More

24 luglio 2003. Non c'è limite al peggio?

«Non c’è limite al peggio» è una vecchia frase che ho sempre ritenuto un po’ retorica, ma dopo aver letto le notizie di oggi credo che dovrò rivedere il mio giudizio. Forse a qualcuno è sfuggito, ma in un’intervista alla Cnn riportata oggi da ”Repubblica” l’ex presidente degli Stati Uniti,…

Read More

23 luglio 2003. Senza vergogna

È ufficiale: i due figli di Saddam Hussein, Uday e Qusay, sono rimasti uccisi ieri sera in un conflitto a fuoco con le truppe d’occupazione americane nei pressi di Mosul, in Iraq. Scarni ed essenziali i commenti degli artefici di questa guerra, inutilissima fra le guerre inutili: Bush jr. si…

Read More

22 luglio 2003. Tutti i salmi finiscono in gloria

Tel Aviv, 22 luglio 2003 Si apprende dal quotidiano israeliano “Jerusalem Post” che Israele non considera più l’Iraq come uno Stato nemico con cui è vietato avere relazioni economiche e commerciali: lo ha reso noto nella tarda serata di ieri il ministro del Tesoro israeliano Netanyahu, firmando un’ordinanza che cancella…

Read More

5 giugno 2003. Un americano simpatico

È di ieri la notizia, apparsa sul quotidiano francese “Libération” (http://www.liberation.fr), che la strana coppia Bush e Blair avrebbe gonfiato la minaccia irachena: «Le armi di distruzione di massa irachene sono introvabili e negli Stati Uniti e in Gran Bretagna in molti chiedono un’inchiesta parlamentare. I governi dei due paesi…

Read More