A ovest di Paperino

Massimo Fini peggio del mullah Omar?

Quel Massimo Fini lì non ne combina mai una giusta. Adesso, dico io, cosa c’entra pubblicare un libro intitolato Il Mullah Omar? Ma  si rende conto, il Fini? Dare alle stampe un libro in cui, con la scusa di scrivere la biografia del leader talebano — nonché rivale in pectore…

Read More

Etica della crisi o crisi dell’etica?

Questo è un post pubblicato su facebook il 10 febbraio, quando già questo blog dava segni di crisi. Ora che sono di nuovo a regime, recupero lo spazio perduto. Le crisi servono. Servono a distinguere chi “c’è” da chi “ci fa”, a capire su chi si può contare e su…

Read More

«Le rivoluzioni nascono a marzo»

Mi dicono che giri in rete uno scritto dal titolo pressoché identico — Le rivoluzioni nascono di marzo. “Le rivoluzioni nascono a marzo”, invece, è il sottotitolo di un pezzo che scrissi per il n. 246 della rivista “Orion” nel marzo 2005: Il Diciannove. Formidabile quell’anno – ovvero le rivoluzioni…

Read More

Il senso dell’Italia per l’onore

Qualche giorno fa, in occasione del cosiddetto compleanno dell’Unità d’Italia facevo come al solito la pignola rammentando al colto e all’inclita che cosa fosse realmente accaduto il 17 marzo del 1861. Però, alla luce dei proiettili traccianti e delle esplosioni che segnano cielo e terra di Libia in queste ore,…

Read More

Quali auguri per quale Italia?

Oggi è la giornata scelta per la celebrazione del centocinquantesimo anniversario dell’unità d’Italia — lo sappiamo tutti e non è il caso che ci spenda tempo e parole. Ma una cosa devo dire. Anzi due. La prima è che in realtà il 17 marzo 1861 non fu sancita l’unità d’Italia,…

Read More

Il titolo? Era ok

Sono sempre stata piuttosto bravina con i titoli. L’altro giorno, però, ero perplessa: a parte l’aver copiato l’ottimo Bertolucci, quel “ridicolo” mi sembrava un po’ impietoso nei confronti del Paese tutto. In fondo, mi dicevo, non è che posso gettare la croce addosso a decine di milioni di persone solo…

Read More

La tragedia di un paese ridicolo

Ho pochi lettori, ma dio sa se sono esigenti. È da dieci giorni che mi martellano per sapere che penso della vicenda osée che vede coinvolto il nostro presidente del Consiglio. Se volessi fare l’antipatica, risponderei che siccome pensare è faticoso preferisco affaticarmi su ciò di cui valga la pena…

Read More

Italia: un sogno chiamato sovranità

La faccenda dell’estradizione negata di Cesare Battisti riscalda il clima gelido di questo inizio d’anno. E pone alcuni interrogativi — perlomeno a me, che sono o troppo curiosa o un po’ dura di comprendonio. Tanto per cominciare, ragioniamo un po’ sui termini. Sui media il nome “Cesare Battisti” risulta sempre…

Read More

Alessandria d'Egitto, la strage e un paio di banalità

I fatti di sangue che hanno stravolto Alessandria d’Egitto nelle primissime ore del 2011 meritano tutta l’attenzione della comunità internazionale, e non aggiungerò neanche una parola alle ovvie considerazioni che da giorni riempiono i notiziari. Tuttavia non posso fare a meno di rilevare un paio di cose, forse banali —…

Read More