Nero su bianco

MISSIONE POLITICO-RELIGIOSA, SCHIAVITÙ ED ETNOCIDI NEGLI STATI UNITI D’AMERICA

Nel mese di maggio pubblicavo, per gentile concessione dell’autore, una bozza del saggio di Roberto Giammanco presentato a Perugia in occasione del XXXII Convegno di Americanistica. Dalla fine di settembre è disponibile la versione integrale di quel testo, che altri più solleciti della sottoscritta hanno provveduto a rendere nota. Per…

Read More

La strage di Brescia (2 – continua)

Giorgio GALLI su “Panorama”, 28 giugno 1977 Un missino dal carcere Arturo Gussago, detenuto, rinviato a giudizio per la strage di Brescia, mi scrive in una lunga lettera: «Mi rivolgo a lei in quanto penso che in quel bailamme che è il giornalismo italiano, trovare un professionista serio e non…

Read More

La strage di Brescia (1 – continua)

dal “Corriere della Sera”, 14 novembre 1974 Cos’è questo golpe? Io so di Pier Paolo PASOLINI Io so. Io so i nomi dei responsabili di quello che viene chiamato “golpe” (e che in realtà è una serie di “golpe” istituitasi a sistema di protezione del potere). Io so i nomi…

Read More

Di cani, tassisti, padroni e leghisti

Trovo tristissima la storia del tassista ridotto in coma per aver investito un cane sfuggito alla padrona. Trovo ancora più triste che ci si sia soffermati poco e niente sulla sorte e sulla morte di questa povera bestia, colpevole soltanto di avere una padrona assolutamente cretina e irresponsabile: perché chi…

Read More

"Business is business": il senso di Avi Marom per gli affari

Il brano che segue è tratto da “Sette” (supplemento al “Corriere della sera” – n. 25, 24 giugno 2010, rubrica Mix a cura di Donatella Bogo, p. 21). La bandiera che brucia può essere un affare Vi siete mai chiesti chi produca quelle bandiere con la Stella di Davide che,…

Read More

Gianfranco Fini: il suo universo non è il mio

Devo farmene una ragione: sono veramente scivolata in un universo parallelo e non riesco a uscirne. Non possedendo lame sottili, né essendo capace di flippare, temo che mi toccherà restare in questa pagina del Grande Libro finché un caso fortunato (Tyche aiutami!) non mi consentirà di tornare da dove sono…

Read More

Obama sapeva dell'attacco israeliano alla Freedom Flotilla?

Secondo Mireille Delamarre, della webzine Planète non-violence, il presidente americano Barack Obama sapeva dell’attacco alla nave turca Mavi Marmara. Delamarre cita il quotidiano israeliano “Haaretz”, il quale — basandosi su fonti diplomatiche degli Stati Uniti — riferisce che Obama era perfettamente al corrente dell’attacco sferrato dalle truppe israeliane alla Freedom…

Read More

Maroni: "body scanner anche nelle stazioni ferroviarie"

Non è una barzelletta, è un’agenzia: La prima fase di sperimentazione si è conclusa a fine aprile, ma il garante della Privacy ha mosso dei rilievi ROMA – “A fine luglio, finita la sperimentazione dei body scanner nei tre aeroporti di Roma, Malpensa e Venezia, credo che li installeremo in…

Read More

«Come ammazzare e cavarsela, ai tempi del sindaco Gianni Alemanno»

Lucide ed eccellenti riflessioni (come sempre, del resto) da Kelebek: Come si fa ad ammazzare in acque internazionali, in gran parte con colpi alla nuca, nove persone che portano aiuti umanitari, e cavarsela? In genere il trucco consiste nell’invocare l’antisemitismo.[1] A diversi giorni di distanza dalla strage, l’esercito israeliano fa…

Read More