Perché non voto

Bisanzio? È Sparta

Insomma ce l’hanno fatta. Da oggi, tanto per cominciare, l’IVA aumenta di un punto percentuale. Ho cercato di spiegare la cosa a mio figlio, più che altro per indurlo a frenare le sue esorbitanti richieste di preadolescente ignaro di meccanismi economici. Mi ha stoppato subito: «Ma come?!? C’è la crisi,…

Read More

Ballottaggio, entropia e vecchie zie

Il mio amico Alberto sollecita le mie impressioni sull’esito elettorale di Milano e sul prossimo ballottaggio. Non abito a Milano, e non voto. Farò un’eccezione per i referendum del 12-13 giugno — quattro “sì” secchi, perché l’acqua è di tutti e il valore vitale non ha un prezzo; perché la…

Read More

Lettera ai Signori Terroristi che minacciano il mondo

Gentili Signori Terroristi, so perfettamente che in questo momento siete assai affaccendati e dunque prometto che vi ruberò pochissimo tempo. L’uccisione di Osama Bin Laden è stata un fulmine a ciel sereno per tutti: ma, più che sparigliare le carte, ha permesso di quadrare il cerchio con straordinario tempismo —…

Read More

Le strane equazioni della Lega: “più bombe, più immigrati”

È incredibile come ci casco sempre. Baudelaire diceva di sentirsi, a volte, sfiorato dall’ala dell’imbecillità: a me invece ogni tanto sembra che mi si schianti addosso un Canadair a pieno carico, quando credo a certe cose. E mi piglierei a schiaffi da sola. Infatti l’altro ieri, ritagliandomi un coriandolo di…

Read More

Massimo Fini peggio del mullah Omar?

Quel Massimo Fini lì non ne combina mai una giusta. Adesso, dico io, cosa c’entra pubblicare un libro intitolato Il Mullah Omar? Ma  si rende conto, il Fini? Dare alle stampe un libro in cui, con la scusa di scrivere la biografia del leader talebano — nonché rivale in pectore…

Read More

Etica della crisi o crisi dell’etica?

Questo è un post pubblicato su facebook il 10 febbraio, quando già questo blog dava segni di crisi. Ora che sono di nuovo a regime, recupero lo spazio perduto. Le crisi servono. Servono a distinguere chi “c’è” da chi “ci fa”, a capire su chi si può contare e su…

Read More

«Le rivoluzioni nascono a marzo»

Mi dicono che giri in rete uno scritto dal titolo pressoché identico — Le rivoluzioni nascono di marzo. “Le rivoluzioni nascono a marzo”, invece, è il sottotitolo di un pezzo che scrissi per il n. 246 della rivista “Orion” nel marzo 2005: Il Diciannove. Formidabile quell’anno – ovvero le rivoluzioni…

Read More

Il senso dell’Italia per l’onore

Qualche giorno fa, in occasione del cosiddetto compleanno dell’Unità d’Italia facevo come al solito la pignola rammentando al colto e all’inclita che cosa fosse realmente accaduto il 17 marzo del 1861. Però, alla luce dei proiettili traccianti e delle esplosioni che segnano cielo e terra di Libia in queste ore,…

Read More

Quali auguri per quale Italia?

Oggi è la giornata scelta per la celebrazione del centocinquantesimo anniversario dell’unità d’Italia — lo sappiamo tutti e non è il caso che ci spenda tempo e parole. Ma una cosa devo dire. Anzi due. La prima è che in realtà il 17 marzo 1861 non fu sancita l’unità d’Italia,…

Read More

Il titolo? Era ok

Sono sempre stata piuttosto bravina con i titoli. L’altro giorno, però, ero perplessa: a parte l’aver copiato l’ottimo Bertolucci, quel “ridicolo” mi sembrava un po’ impietoso nei confronti del Paese tutto. In fondo, mi dicevo, non è che posso gettare la croce addosso a decine di milioni di persone solo…

Read More