Quisquilie e pinzillacchere

Le mie nubi

In questi giorni di non-primavera e di estate stenta, invece di lamentarmi per il “maltempo” (non c’è mai un maltempo — c’è un tempo, che noi definiamo buono o cattivo a seconda di quello che antropocentricamente ci fa comodo in quel momento) mi sono concessa il lusso superbo di assaporare…

Read More

Lamendola: dai Wandervögel al Waldgang?!?

Generalmente, cerco di vedere il lato positivo delle cose: e accingendomi a leggere lo scritto di Francesco Lamendola su Walther Darrè ero proprio in questa disposizione d’animo. Ma stavolta non ce la faccio proprio: ci sono, nel testo, diverse cose assai discutibili — varrebbe forse la pena di soffermarvisi, ma…

Read More

Maroni: "body scanner anche nelle stazioni ferroviarie"

Non è una barzelletta, è un’agenzia: La prima fase di sperimentazione si è conclusa a fine aprile, ma il garante della Privacy ha mosso dei rilievi ROMA – “A fine luglio, finita la sperimentazione dei body scanner nei tre aeroporti di Roma, Malpensa e Venezia, credo che li installeremo in…

Read More

A Gaza si muore, ma qui siamo già morti

Dunque Israele sta tenendo in ostaggio un intero popolo e tutti fanno finta di niente. Tutti quelli che contano, dico. Dov’è l’ONU? Dove sono i caschi blu? Dov’è lo Zio Sam, difensore degli oppressi e scudo dei deboli? Dov’è l’opinione pubblica? Avrei qualche risposta (anche piuttosto sensata, credo), ma non…

Read More

Pensieri in un giorno di pioggia

Ieri è stata una giornata di quelle infelici, proprio. A parte il tempo atmosferico, che non aiuta per niente — e sapere che l’11 maggio del 1910 a Milano e in Lombardia nevicava non è di particolare conforto — per tutto il giorno sono stata martellata da cose come cani…

Read More

Democrazia, antisemitismo, premi e giornalisti

A proposito di quel che scrivevo l’altro giorno sul c.d. antisemitismo, mi è giunta una segnalazione secondo la quale un personaggio particolarmente impegnato nella lotta a questa piaga del nostro tempo sarebbe il giornalista Dimitri Buffa. Il nome non mi è nuovo, e cerca di qui cerca di lì mi…

Read More

Israele o della monotonia

Si apprende che stamane all’alba l’aviazione da guerra israeliana ha condotto 4 attacchi aerei contro il campo profughi di Jabaliya, nel nord della Striscia di Gaza. Unica reazione, uno sbadiglio. Tutti i santi giorni la stessa storia. Ma dov’è finito il genio ebraico? Dove la creatività, l’originalità, la trovata scoppiettante…

Read More

Santanché: perché?

Non c’è un vero motivo per cui io mi debba occupare (ancora) della prezzemola Garnero-in-Santanché. Ma siccome ho scoperto di non essere ancora uscita dalla beata fase infantile in cui tutto è “perché?”, mi chiedo: 1) perché una che è stata p.r. come organizzatrice degli spogliarelli di porno-star nella discoteca…

Read More

Come ti erudisco il pupo: la corrida alle elementari (2)

Mi ha sollecitamente risposto Eva Pigliapoco, in merito al post di ieri sull’argomento in questione. Ecco quanto scrive, con le mie risposte evidenziate a margine. Gent.ma Alessandra Colla, rispondo volentieri alle sue considerazioni sul testo pubblicato in “Mille e una storia”. Il libro ha fino ad ora incassato solo considerazioni…

Read More